We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il mistero del ministero dell'Istruzione

9 0 0
14.01.2018

È un mistero il ministero dell’istruzione italiana, tra quelli che ha più dipendenti in assoluto ma che lamenta sempre mancanza di personale. Per i dirigenti scolastici è stato appena bandito un concorsone. Ci si poteva iscrivere a partire dal 29 novembre per un mese, sino alle ultime ore dell’anno, quando gli aspiranti dirigenti brindavano a un 2018 sulla cattedra più prestigiosa, finalmente in un ufficio tutto proprio e non in quei ripostigli maleodoranti di lamenti che sono le sale professori (ma riusciranno mai con la tempistica attuata a concludere tutte le procedure per settembre 2018?).

Forse, però, sarebbe stato più utile bandire un concorsino per bidelli (concedetemi di non chiamarli collaboratori), non perché manchino, ci sono e fanno poco, ma perché sono coloro che alla fine guidano la scuola. Il bidello conosce tutti i genitori e tutti gli alunni. Per non dire la conoscenza dei professori. Ne sanno vita morte e miracoli. Sono i confessori degli........

© Il Foglio