We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

L’homo italicus si crede eterno, per questo ha abbandonato la scienza

7 16 310
15.11.2018

A diciassette chilometri da Abu Dhabi sorge una città a emissioni zero, alimentata da pannelli fotovoltaici e pale eoliche, un centro in cui le strade sono rinfrescate da una rilettura moderna delle torri del vento, strutture che risalgono all’antica Persia e che da secoli fungono da sistemi di climatizzazione nei luoghi più torridi del mondo.

Si chiama Masdar City (“Città sorgente”) ed è il primo esempio di città completamente fondata su un sistema misto di energie rinnovabili. Qui le auto non hanno tubi di scappamento e non hanno bisogno di guidatore: sono dei piccoli van automatizzati, con rotte preimpostate che permettono agli abitanti di raggiungere ogni angolo di Masdar e le più vicine vie di collegamento al resto del mondo (stazioni, porti e aeroporti).

Masdar non è uno dei tanti deliri cementizi che abbondano negli Emirati. Non è una follia pacchiana come le World Island, l’arcipelago artificiale che – visto dall’alto – ricalca il planisfero terrestre, ma una cittadella ideale voluta dal governo centrale, disegnata da uno studio architettonico inglese e abitata prevalentemente da enti internazionali che si occupano di energie rinnovabili.

Riusciremo mai qui da noi, in Italia, magari in uno dei tantissimi borghi ormai completamente disabitati dell’entroterra, a realizzare qualcosa di simile?

La vedo dura, quindi proviamo ad abbassare le aspettative: riusciremo mai, in una città come Roma, a costruire dei grattacieli di monolocali e piccoli appartamenti iperaccessoriati come quelli che spuntano come funghi in Asia (l’Aestiq di Bangkok, per citarne uno)? Non si tratta di soluzioni abitative permanenti vere e proprie, ma di punti d’appoggio per chi viaggia per lavoro, molto più comodi e (alla lunga) economici rispetto ai soliti hotel.

Personalmente, ne dubito: in Italia non riusciremo mai a costruire con la fiera sfacciataggine che troviamo........

© Il Foglio