We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Le confessioni di Hillary tra orgoglio e mea culpa: dove ho sbagliato (forse)

6 5 0
13.09.2017

La versione di Hillary è un racconto niente affatto scontato. «What happened», «Che cosa è accaduto», è, invece, un libro avvincente, politico e personale nello stesso tempo. È uscito ieri negli Stati Uniti (editori Simon & Schuster) riaprendo la discussione sulla sconfitta della candidata favorita nelle presidenziali del 2016. Nell’epilogo Clinton indica le due ragioni più visibili. Il 28 ottobre, dieci giorni prima delle elezioni, l’allora direttore dell’Fbi James Comey comunica la ripresa delle indagini sulle e-mail che Hillary aveva gestito dal suo computer privato quando era Segretario di Stato. «Donald Trump capì che l’apparente imprimatur di Comey dava al suo slogan “Hillary corrotta”........

© Corriere della Sera