We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Berlusconi: «Se vincono i 5 stelle me ne vado in una dacia russa»

9 516 16770
13.01.2018

Nemmeno ai tempi dei «comunisti» era arrivato a tanto: «Se vincono i Cinquestelle mi compro una dacia e me ne vado in Russia». Per Berlusconi i grillini non sono nemici, sono un tormento, un’ ossessione. Come in quegli incubi così realistici da sembrare veri, il Cavaliere li vede tramare per la conquista del potere, e giura che quanto sta per confidare non appartiene al mondo onirico: «Non penserete che - se vincessero - lascerebbero il giocattolo a quel ragazzotto che non prenderei nemmeno come fattorino nelle mie aziende, vero? Dietro c’ è altro». Siccome i mostri sono la proiezione dell’ inconscio, assumono sembianze diverse a seconda di chi li genera e se li sente crescer dentro: «So per certo che Davigo è stato a Genova, a casa di Grillo, per tre volte. E so che hanno stretto l’ accordo per fare il governo, con otto magistrati come ministri».

«La volta in cui si voltò per non salutarmi»

Così Berlusconi materializza il suo fantasma tra i presenti, «e perché abbiate l’ idea del personaggio, vi racconto cos’è successo un giorno che mi è capitato di incrociarlo. Vedendolo avanzare, ho ritenuto........

© Corriere della Sera